Eurovision 2018-2019

Eurovision 2018

Come è consuetudine, l'Europa celebra il suo festival della canzone classica chiamato Eurovision in cui partecipano tutti i membri della European Broadcasting Union (EBU). È il festival musicale annuale con il più grande pubblico al mondo: ha raggiunto un pubblico di 600 milioni di spettatori a livello internazionale! Viene trasmesso ininterrottamente dal 1956, quindi è il più antico concorso televisivo ed è ancora in vigore, motivo per cui il festival è stato premiato con un Guinness dei primati nel 2015. Quest'anno, L'Eurovision 2018 si è svolto all'Altice Arena nella città di Lisbona, in Portogallo, l'8, 10 e 12 maggio.

Il festival era noto principalmente per promuovere il genere pop. Recentemente sono stati incorporati diversi generi come tango, arabo, dance, rap, rock, punk e musica elettronica. Continua a leggere per scoprire tutto quello che è successo all'Eurovision 2018!

Tema e rassegna generale Eurovision 2018

Lo slogan principale era "Tutti a bordo!" tradotto in spagnolo come "Tutti a bordo". Il La tematica affronta l'importanza dell'oceano e delle attività marittime che rappresentano un aspetto fondamentale per l'economia del Paese ospitante. Lo stemma rappresenta una lumaca, che trasmette i valori della diversità, del rispetto e della tolleranza.

Tutti a bordo!

L'evento è stato condotto da Silvia Alberto, Catalina Furtado, Filomena Cautela and Daniela Ruah. Eurovision 2018 ha avuto un grande partecipazione di paesi 43 in totale! Il vincitore è stato il paese di Israele con la canzone "Toy" eseguita dalla cantante e DJ israeliana Netta Barzilai. La canzone è stata proiettata come una delle preferite del premio per mesi prima del festival. Ogni festival è composto da sessioni eliminatorie: 2 semifinali e una finalissima durante i diversi giorni dell'evento.

Prima dell'inizio del festival, è consuetudine fare il sorteggio delle semifinali. In caso di Portogallo, Spagna, Germania, Regno Unito, Francia e Italia sono passati automaticamente alla final. Il resto dei paesi ha gareggiato per vincere il proprio posto in due semifinali l'8 e il 9 maggio, dove il I 10 paesi con i voti più alti in ogni semifinale sono entrati nella finalissima il 12.

Semifinale 1

Contenevano 19 paesi e il 8 de mayo. L'elenco dei paesi che hanno gareggiato quella notte della semifinale 1 di Eurovision 2018 è il seguente:

  • Bielorussia
  • Bulgaria
  • Lituania
  • Albania
  • Belgio
  • Repubblica Ceca
  • Azerbaiyán
  • Islanda
  • Estonia
  • Israele
  • Austria
  • Svizzera
  • Finlandia
  • Cipro
  • Armenia
  • Grecia
  • Macedonia
  • Croazia
  • Irlanda

Solo 10 paesi hanno ottenuto il passaggio alla finale con il seguente ordine di preferenza: Israele, Cipro, Repubblica Ceca, Austria, Estonia, Irlanda, Bulgaria, Albania, Lituania e Finlandia.

Le cinque canzoni preferite e i loro voti sono stati i seguenti:

  1. Giocattolo. Interprete: Netta (Israele) - 283 punti
  2. Fuoco. Interprete: Eleni Foureira (Cipro) - 262 punti
  3. Mentimi. Interprete: Mikolas Josef (Repubblica Ceca) - 232 punti
  4. Nessuno tranne te. Interprete: Cesár Sampson (Austria) - 231 punti
  5. La Forza. Interprete: Alekseev (Bielorussia) - 201 punti

Semifinale 2

Il 10 de mayo e 18 paesi hanno partecipato, i contendenti sono elencati di seguito:

  • Serbia
  • Romania
  • Norvegia
  • San Marino
  • Danimarca
  • Russia
  • Moldova
  • Australia
  • Paesi Bassi
  • Malta
  • polonia
  • Georgia
  • Ungheria
  • Lettonia
  • Svezia
  • Slovenia
  • Ucraina
  • Montenegro

La classifica di preferenza dei 10 paesi che sono passati alla finale è la seguente: Norvegia, Svezia, Moldavia, Australia, Danimarca, Ucraina, Paesi Bassi, Slovenia, Serbia e Ungheria.

Di seguito sono riportati i primi 5 voti nella seconda semifinale:

  1. È così che scrivi una canzone. Interprete: Alexander Rybak (Norvegia) - 266 punti
  2. Balla. Interprete: Benjamin Ingrosso (Svezia) - 254 punti
  3. Il mio giorno fortunato. Interprete: DoReDos (Moldavia) - 235 punti
  4. Abbiamo l'amore. Interprete: Jessica Mauby (Australia) - 212 punti
  5. Terreno più elevato. Interprete: Rasmussen (Danimarca) - 204 punti

Parte delle grandi sorprese della serata è da considerare la squalifica di Polonia, Lettonia e Malta le cui canzoni erano tra le favorite nei mesi precedenti per accedere alla finale del contest. D'altra parte, Eurovision 2018 è stata l'edizione in cui Russia e Romania non si sono qualificate come finaliste per la prima volta nella storia.

fine

Il grande giorno della finale si è svolto il 12 de mayo. I partecipanti erano costituiti dalle 10 nazioni classificate dalla prima e dalla seconda semifinale, oltre alle sei nazioni che avevano il pass automatico. Quindi un totale di 26 finalisti hanno gareggiato in Eurovision 2018 e hanno dato un grande spettacolo agli spettatori.

La classifica delle posizioni per la finale dell'Eurovision 2018 considerando i 26 finalisti è la seguente:

  1. Giocattolo. Interprete: Netta (Israele) - 529 punti
  2. Fuoco. Interprete: Eleni Foureira (Cipro) - 436 punti
  3. Nessuno tranne te. Interprete: Cesár Sampson (Austria) - 342 punti
  4. Mi lasci camminare da solo. Interprete: Michael Schulte (Germania) - 340 punti
  5. Non mi avete fatto niente. Interpreti: Ermal Meta & Fabrizio Moro - 308 punti
  6. Mentimi. Interprete: Mikolas Josef (Repubblica Ceca) - 281 punti
  7. Balla. Interprete: Benjamin Ingrosso (Svezia) - 274 punti
  8. La Forza. Interprete: Alekseev (Bielorussia) - 245 punti
  9. Terreno più elevato. Interprete: Rasmussen (Danimarca) - 226 punti
  10. Nova Deca. Interpreti: Sanja Ilić & Balkanika (Serbia) - 113 punti
  11. Mall. Interprete: Eugent Bushpepa (Albania) - 184 punti
  12. Quando saremo vecchi. Interprete: Ieva Zasimauskaitė (Lituania) - 181 punti
  13. Misericordia. Interprete: Madame Monsieur (Francia) - 173 punti
  14. Ossatura. Interprete: EQUINOX (Bulgaria) - 166 punti
  15. È così che scrivi una canzone. Interprete: Alexander Rybak (Norvegia) - 144 punti
  16. Insieme. Interprete: Ryan O'Shaughnessy (Irlanda) - 136 punti
  17. Sotto la scala. Interprete: Mélovin (Ucraina) - 130 punti
  18. Fuorilegge In 'Em. Interprete: Waylon (Paesi Bassi) - 121 punti
  19. Nova Deca. Interpreti: Sanja Ilić & Balkanika (Serbia) - 113 punti
  20. Abbiamo l'amore. Interprete: Jessica Mauby (Australia) - 99 punti
  21. Viszlát nyár. Interprete: AWS (Ungheria) - 93 punti
  22. Hvala, no! Interprete: Lea Sirk (Slovenia) - 64 punti
  23. La tua canzone. Interprete: Alfred García e Amaia Romero (Spagna) - 61 punti
  24. Tempesta. Interprete: SuRie (Regno Unito) - 48 punti
  25. mostri. Interprete: Saara Aalto (Finlandia) - 46 punti
  26. O Jardim. Interprete: Cláudia Pascoal (Portogallo) - 39 punti

Tra grande attesa, polemiche e una lista di favoriti, è stato annunciato che la grande canzone vincente della serata: Toy! Eseguita dal DJ e cantante e da Netta con una colonna sonora travolgente. La sua performance si è concentrata sulla cultura giapponese, che ha generato polemiche quando ha cercato di appropriarsi della cultura giapponese poiché gli abiti, le acconciature e il trucco erano evidentemente ispirati alla cultura del Giappone.

Fatti interessanti sull'eurovisione ...

Oltre alle accuse sulla prestazione di Netta Barzilai, ci sono stati altri atti che hanno fatto parlare molto durante la finale. Tale è il caso del La performance di SuRie, in cui un fan è salito sul palco e ha preso il microfono per esprimere alcuni dei suoi pensieri politici, la persona è stata successivamente identificata come attivista politico. Successivamente, il comitato ha offerto a SuRie di ripetere la performance, tuttavia l'offerta è stata rifiutata e lo spettacolo è continuato con il programma precedentemente stabilito.

Inoltre, La Cina ha censurato alcune parti delle esibizioni dei concorrenti perché mostravano simboli o danze che alludevano all'omosessualità durante la prima semifinale di Eurovision 2018. Motivo per cui L'EBU ha sospeso il suo contratto con la stazione in quel paese sostenendo che non costituisce un partner allineato ai valori inclusivi che si intendono promuovere e celebrare attraverso la musica. La conseguenza è stata la sospensione della trasmissione della seconda semifinale e della finalissima in quel paese. 

Preparati per l'Eurovision 2019!

Abbiamo Israele come nostro prossimo ospite! Israele è stato paese ospitante un paio di volte: nel 1979 e nel 1999.

L'EBU ha annunciato il 13 settembre 2018 che la città che ospiterà l'evento sarà Tel Aviv per l'Eurovision 2019. Si svolgerà nei giorni 14, 16 e 18 per maggio presso il Centro Congressi Internazionale (Expo Tel Aviv).

Il concorso si svolgerà nel Padiglione 2 dell'International Convention Center che ha una capienza di circa 10mila persone. Considerando questo fatto, Eurovision 2019 avrebbe una capacità inferiore rispetto alla precedente edizione di Lisbona. Tuttavia, uno dei più grandi giornali in Israele ha annunciato che saranno in vendita solo 4mila biglietti. Questo perché lo spazio di 2mila persone sarà bloccato dalle telecamere e dal palco, mentre il resto sarà riservato all'European Broadcasting Union.

generalmente la vendita dei biglietti inizia tra i mesi di dicembre e gennaio. È importante considerare che il distributore e i prezzi variano ogni anno, quindi devi essere a conoscenza di eventuali novità. I prezzi di fascia media hanno un costo medio di 60 euro per ogni semifinale e 150 euro per la finale.

Non disperare se non ottieni il biglietto al primo o al secondo turno. Poiché in questo tipo di eventi, i biglietti possono essere prenotati per date vicine all'evento per motivi di marketing per pubblicare l'evento con "tutto esaurito" o "tutto esaurito". Tuttavia, per aumentare le possibilità di partecipare al concorso, è consigliabile unirsi ai fan club ufficiali dell'Eurovision perché hanno una gran parte dei biglietti riservati ai loro membri. La posizione è di solito vicino al palco!

Gal Gadot

Gal Gadot, la famosa attrice israeliana è stata invitata a ospitare Erurovisión 2019, la sua partecipazione non è stata ancora confermata.

Tre erano le possibili città per svolgere il ruolo di ospite: Tel Aviv, Eilat e Gerusalemme, quest'ultima aveva partecipato come sede nelle due precedenti occasioni in cui il festival si era tenuto nello stesso Paese. Gli organizzatori dell'evento affermano che Tel Aviv corrisponde alla città con la migliore proposta per l'evento, sebbene tutte le proposte siano state esemplari. Finora il festival ha un partecipazione di 30 paesi.

Inoltre, ci sono alcune manifestazioni contro Israele come sede del concorso. Israele affronta a difficile situazione politica, così che il motivo principale del disaccordo è la sua posizione politica e le azioni che ha intrapreso contro altri paesi. Paesi come Il Regno Unito, la Svezia e l'Islanda ritengono che tenere l'Eurovision in quel paese costituisca una violazione dei diritti umani e propongono di escluderlo dall'evento.

Inoltre, il L'EBU ha rilasciato dichiarazioni ufficiali annunciando che la sicurezza dell'evento è fondamentale affinché i piani continuino il loro corso. Il presidente del Consiglio dovrebbe garantire la sicurezza sotto tutti gli aspetti, nonché la libertà di movimento in modo che tutti i tifosi che lo desiderino possano partecipare all'evento indipendentemente dalla loro nazionalità. Ritengono che il rispetto per i valori di L'inclusione e la diversità sono fondamentali per gli eventi dell'Eurovision e devono essere rispettate da tutti i paesi ospitanti.

Senza dubbio, la musica unisce persone, culture e allinea le emozioni in modo che grandi folle si connettano attraverso melodie e testi. Vi invito a visitare la pagina ufficiale di Eurovisione per maggiori dettagli sull'edizione 2018 e sullo stato di avanzamento dell'anno successivo.

Non perdere di vista i dettagli per la prossima edizione ci sarà molto di cui parlare!


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.